12 gennaio 2007

CHI DA' RICEVE

Ciao a tutti e anche se in ritardo...auguro a tutti un 2007 sereno, felice e in salute.

Il mio impegno di quest'anno è: "Da' gratuitamente"

Vorrei che ci fosse un maggior impegno da parte di ogni persona (iniziando da me), ad essere più attenti a chi incontriamo, ogni momento della nostra giornata, al così detto prossimo.
A volte basta proprio poco...un sorriso, una piccola cortesia, che fa bene agli altri, ed altrettanto bene a noi.
Una piccola cosa che faccio spesso è questa: quando pago la sosta per l' auto e vado via prima che scada il biglietto, mi guardo intorno e se vedo un' altra auto in arrivo, offro gratuitamente il mio biglietto (che permette di sostare mezz'ora o più) al nuovo/a arrivato/a.

E' molto bello vedere le facce sorprese da questo gesto gratuito ed inatteso...

Vi racconto " un' antica storia cassidica " per me molto significativa.

Un rabbino stava conversando con Dio sul paradiso e l' inferno: " Ti mostrerò l' inferno" , disse il Signore, e condusse il rabbino in una stanza che conteneva un gruppo di persone affamate e disperate sedute intorno a un grande tavolo rotondo. In mezzo al tavolo c' era un enorme pentola di stufato che sarebbe stato più che sufficiente per tutti. Il profumo dello stufato era delizioso e fece venire l'acquolina in bocca al rabbino. E tuttavia nessuno mangiava. Ogni commensale teneva in mano un cucchiaio abbastanza lungo da poter raggiungere la pentola e tirare su una cucchiaiata di stufato, ma troppo lungo per portare il cibo alla bocca.
Il rabbino vide che la loro sofferenza era davvero terribile e chinò la testa con compassione. " Ora ti mostrerò il paradiso", disse il Signore, ed entrarono in un'altra stanza, identica alla prima con lo stesso tavolo rotondo, la stessa enorme pentola di stufato, gli stessi cucchiai dai lunghi manici.
Tuttavia, c'era
allegria nell'aria, e tutti apparivano ben nutriti, paffuti ed esuberanti. Il rabbino non riusci' a capire e guardò il Signore. " E' semplice - disse il Signore - ma richiede una certa capacità. Vedi le persone che sono qui hanno imparato ad imboccarsi reciprocamente".  

Che ne pensate???...Vogliamo acquisire già da ora questa " capacità "....



Ciao a tutti....Spiti

1 commento:

Anonimo ha detto...

E' una bellissima metafora, e tutto sommato non è neanche difficile da applicare nella vita di tutti i giorni. Alla fine ci vuol così poco, anch'io che da poco ho visto veramente la luce abbraccio questo stile di vita, ovviamente è una cosa sui cui bisogna lavorare giorno per giorno perchè molto spesso è più facile reagire male quando si è annebbiati dai propri problemi, ma ciò che è importante è TENTARE di vedere le cose da un punto di vista più elevatao, che ti consenta di vedere a 360 gradi ciò che ti capita e ciò che ti circonda, altrimenti, se resti nel cunicolo in cui ti trovi non vedi altro che mura, è così che la gente non si accorge neanche di chi le sta vicino.